Chiesa di Santa Maria della Pace – Milano (MI)

Categories: Architettura Sacra

Santa Maria della Pace venne fondata nel XV secolo, grazie ad un’elargizione della famiglia Sforza. La chiesa rappresenta ancor oggi, pur con le trasformazioni che ha dovuto subire nei secoli, uno dei più originali esempi dell’ architettura solariana, Santa Maria della Pace conserva lo schema ad una sola navata, esigenza primaria degli Ordini Predicatori, per non avere pilastri e colonne che occultassero ai presenti il gesto e velassero la voce. La copertura è costituita da grandiose crociere costolonate, vero modello ingegneristico, le cui membrature nascono dalle possenti muraglie perimetrali. Le numerose cappelle semipoligonali, che un tempo la cingevano da ambo i lati ed ora solo su via San Barbaba, costituiscono un prezioso rosario dalla particolare conclusione esterna, con un tetto continuo che le abbraccia tutte in modo eccezionale. Oltre alla grande valenza dal punto di vista architettonico, è importante ricordare anche il valore eccezionale delle opere d’ arte contenute, alcune ancora oggi. Oggi la recinzione e il sagrato della Chiesa di Santa Maria della Pace mostrano ben visibili i segni del tempo e degli agenti atmosferici sottoforma di evidente degrado. Chiamati in qualità di conservatori, come tali ci si è posti come obbiettivo principale quello di mantenere la leggibilità e la permanenza dei dati storici impressi sulla superficie quale veicolo per la conoscenza dell’opera stessa.